Elenco Artisti

FANFARE CIOCĂRLIA

ottomana e romanì

una musica figlia di due universi musicali

Fanfare Ciocărlia è un ensemble di dodici ottoni che ha conquistato il mondo intero dall'Australia agli Stati Uniti, passando per Tokyo e Tolosa. Il gruppo proviene da un villaggio del nord-est della Romania, Zece Prajini. I componenti del gruppo hanno ereditato questo virtuosismo dai loro genitori e nonni. Durante i concerti il pubblico rivive il vero spirito della musica gipsy.

L’uso ostentato di ritmi e fiati rimanda al background storico della Romania, che come molti altri paesi dei Balcani e del Medio Oriente, è stata soggetta al dominio ottomano, dal quale i Fanfare Ciocărlia non possono prescindere.
Ma l’universo musicale della Fanfare Ciocărlia attinge anche al mondo altrettanto trascinante dei rom e dei musicisti romanì, che nel loro perpetuo girovagare dall’India dell’anno Mille, hanno acquisito generi e tecniche musicali provenienti da ogni paese. Figlia di questi due universi musicali, la loro musica è arricchita dalle più variegate realtà sonore: da quella bulgara, a quella macedone, alla slava.

I Fanfare Ciocărlia iniziano a conquistare i palcoscenici europei a partire dal 1997 aprendosi agli amanti di diversi generi musicali: dal punk, all’heavy metal fino ai cultori della musica classica e del jazz. Le loro abilità tecniche e il ritmo incalzante delle esibizioni sono i tratti che li contraddistinguono e li differenziano da ogni altro gruppo dello stesso genere musicale. La loro musica appassiona un gran numero di persone in tutto il mondo perché si esprime in un linguaggio universale che trasforma ogni concerto in una grande festa.

La stampa internazionale, e non solo, si è ampiamente interessata a loro: appaiono in diversi film e anche sulla copertina del celebre libro Princes Amongst Men di Garth Cartwright che racconta la tradizione musicale gitana. Il gruppo ha anche registrato la canzone Born to be Wild per il film Borat. Della loro musica sono state realizzate centinaia di cover e loro stessi si sono divertiti a reinterpretare brani della tradizione occidentale, come la colonna sonora del film James Bond.

Dal 1997 ad oggi, i Fanfare Ciocărlia si sono esibiti in circa 1200 concerti e hanno pubblicato otto album, molti dei quali sono entrati nelle classifiche dell’European World Music, come l’album del 2014 Devil’s Tale, che è stato anche premiato «Album dell’anno» dal National Geographic Music. Tutti questi riconoscimenti hanno reso i Fanfare Ciocărlia una vera punta di diamante nel panorama internazionale della musica gipsy.